Come Scrivere un Business Plan

Prima di realizzare un progetto imprenditoriale, prima di investire soldi, un buon manager deve compilare il business plan per verificarne la fattibilità.

Il business plan è un documento che consente di
verificare la fattibilità finanziaria economica della business idea
di ridurre l’incertezza dell’investimento.
di pianificare e controllare l’attività nella fase di crescita e nel raggiungimento degli obbiettivi.
di informare gli investitori sull’andamento del progetto.
traghettare il manager nella delicata fase che va dall’ideazione alla messa in pratica del progetto.
rappresentare una guida nella fase di avviamento , fase caratterizzata dalla ricerca delle risorse produttive, dallo sviluppo dei prodotti e servizi e dalla diffusione sul mercato.

Il business plan è uno strumento indispensabile per accedere al mercato dei capitali di rischio, qualsiasi banca o finanziatore ti chiederà il business plan del progetto.

Un buon business plan è formato principalmente da tre elementi
il business
i dati finanziari
dati di supporto

Per un esempio è possibile vedere questo modello di business plan. Vediamo però più nel dettaglio quali sono gli elementi principali del documento.

Il business.
Questa è la parte più importante del business plan, in questa sezione dovrai spiegare al meglio la tua idea di business… dovrai indicare a chiare lettere cosa vuoi fare.
Il business a sua volta è diviso in sottosezioni.

la descrizione del business.
Dovrai indicare i tuoi obiettivi e le modalità che userai per perseguirli. In questa sottosezione devono emergere le esperienze dell’imprenditore sul business, le eventuali garanzie di un supporto esterno al processo di apprendimento e i punti do forza dell’idea imprenditoriale.

I prodotti o servizi
Elenca i tuoi prodotti e servizi, mettendo in risalto i punti di forza e di debolezza rispetto alla concorrenza, evidenzia i benefici che otterranno i consumatori utilizzando i tuoi prodotti, metti in risalto gli “elementi di unicità”.

Il mercato.
Analizza e studia il tuo mercato di riferimento, il tuo target, il ciclo di vita del mercato stesso (in crescita, maturo, in declino), la segmentazione del mercato, la possibilità di espansione, i nuovi possibili sbocchi, come avere e mantenere una solida base di clienti.
Definisci il prezzo del tuo prodotto attraverso l’analisi del breack-even point, gli obbiettivi di marketing e il budget.

La localizzazione del business.
Analizza le infrastrutture, le vie di comunicazione, altri servizi utili per sfruttare eventuali sinergie del luogo in cui desideri costruire il tuo impianto produttivo.

L’analisi della concorrenza.
Studia i concorrenti più importanti del tuo mercato, analizza il ciclo di vita dei loro prodotti, evidenzia i loro punti di forza e di debolezza, cerca di evitare i loro errori.

Il management.
Evidenzia le conoscente, le capacità e le competenze del management e del suo staff

Fabbisogno e gestione del personale.
Fornisci un quadro chiaro su come intendi impiegare e gestire le risorse umane, elenca i regimi di impiego (full time, part time…)incentivi, remunerazioni, la formazione, la professionalità dei lavoratori

Destinazione del prestito ed effetti attesi
Come viene impiegato il prestito e quali risultati si attende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *